RITO FUNEBRE CATTOLICO

Il funerale cattolico è quello più diffuso nel nostro paese. Si svolge alla presenza di parenti, amici e conoscenti e viene celebrato in Chiesa da un parroco.

Il rito cattolico si divide in tre parti:

●      La contemplazione, anche detta anche “veglia funebre”, in cui si espone la bara. Durante la veglia, che può essere svolta nella casa del defunto, i presenti recitano diverse preghiere e il rosario. Questa usanza è collegata alla morte di Gesù, in cui si svolse una veglia funebre prima della Resurrezione.

Se possibile, durante la contemplazione, la bara si lascia aperta.

●      La cerimonia funebre, in cui il sacerdote dice la messa e benedice la cassa con il defunto, con acqua benedetta e incenso.

Durante il funerale cattolico, oltre al sacerdote, possono intervenire anche le persone care che desiderano ricordare la persona scomparsa e condividerne il ricordo con gli altri.

●      La sepoltura, che avviene nel cimitero dove l’impresa funebre trasporta la bara del defunto. La cassa viene portata, dagli addetti delle pompe funebri o da parenti e amici, accanto alla tomba o alla cappella che ospiteranno la bara o nelle vicinanze del fornetto. La cassa viene poi inserita nella tomba.